Notizie dal Fronte

Persecuzione dei cristiani nel mondo: dalle origini fino ad ora

La persecuzione dei cristiani ha origini molto antiche. Come raccontato nel Nuovo Testamento e dalle fonti storiche del tempo, la prima comunità cristiana non fu ben accetta dal popolo ebraico e, sin da allora, fu soggetta a persecuzione. La prima grande persecuzione cominciò formalmente nel 64 d.C., quando i cristiani furono accusati da Nerone di aver appiccato un incendio a Roma: nel corso di quella persecuzione furono uccisi gli apostoli Paolo e Pietro. 

Il Cristianesimo non fu formalmente riconosciuto sino al 313 d.C., data dell’editto di Costantino, con il quale venne ordinata la cessazione delle persecuzioni nell’Impero, ma ve ne furono comunque altre: le persecuzioni persiane del 338, dei Goti del III e IV secolo, vandaliche del 429, inglesi e irlandesi del XVI e XVII secolo, giapponesi del XVII secolo, massoniche del XX secolo, senza dimenticare la persecuzione nazista a cui i cristiani furono sottoposti in quanto considerati ostili al regime del Führer,

Nonostante gli eventi storici possano essere di insegnamento per evitare il perpetuarsi degli errori, la persecuzione dei Cristiani non si è mai fermata e prosegue tutt’ora. L’Organizzazione Ong “Porte aperte”, attiva dal 1955, è impegnata nella ricerca sul campo di cause e soluzioni alla persecuzione, fornendo supporto materiale, aiuti di emergenza, letteratura, formazione e assistenza ai cristiani perseguitati a causa della loro fede. Annualmente questa organizzazione rende pubbliche le statistiche relative alla persecuzione dei cristiani nel mondo. Secondo l’ultimo report, ben 260 milioni di cristiani sono perseguitati in 50 Paesi della “World Watch List”, 2.983 sono stati uccisi e 3.711 sono stati arrestati soltanto nell’ultimo anno. 

In India il nazionalismo religioso rappresenta la causa più frequente di persecuzione: numerosi stati indiani hanno adottato leggi anti-conversione e il partito nazionalista indù Bharatiya Janata ha chiarito che vuole imporre tali leggi a livello nazionale, usate, infatti, come scusa per interrompere le funzioni religiose e molestare i cristiani, spesso aggrediti fisicamente e anche uccisi. Si stima che l’80% dei cristiani indiani raggiunti mediante “Porte aperte” si sia visto negare gli aiuti alimentari per i beni di prima necessità nel periodo della pandemia a causa della propria fede. 

Anche i cristiani che vivono in Cina versano in condizioni di gravi difficoltà, purtroppo esasperate dalla pandemia. Il regime considera le minoranze religiose come incitatorie al sovvertimento del potere statale e, attraverso sistemi di riconoscimento facciale che sfruttano una rete di telecamere di sorveglianza, il regime sorveglia migliaia di persone, intervenendo contro tutti coloro aventi un comportamento “sospetto”. Sembrerebbe che siano stati promossi diversi tentativi di contrastare le attività religiose “illegali”, incoraggiando i cittadini alla condivisione di immagini, video o altro, dietro compenso economico. La scarsa circolazione delle notizie dovute al monopolio giornalistico del regime rende chiaramente molto difficile sapere quali siano le reali condizioni dei cristiani in Cina. 

Libia, Sudan, Eritrea, Etiopia, Yemen, Siria, Iran, Afghanistan, Pakistan, e Corea del Nord sono altri Paesi in cui i cristiani sono soggetti a gravi persecuzioni Nel resto del mondo, invece, si nota un raffreddamento della fede. Si stima infatti un importante declino della percentuale dei cristiani a livello mondiale, mentre aumenta il numero di coloro che si dichiarano non affiliati ad alcuna religione. Cresce, invece, l’interesse verso le pratiche esoteriche. 

Il sito dell’Organizzazione “Porte aperte”, oltre a riferire i dati statistici, riporta anche dettagli relativi alle vicende vissute dai fedeli, dettagli ai quali è difficile rimanere indifferenti, e che suscitano un profondo livello di smarrimento. Siamo esposti ogni giorno ad una informazione che “anestetizza” l’animo, che spesso si basa su questioni superficiali e di gossip, mentre quanto descritto in questo articolo, benché rappresenti il quotidiano di un numero incalcolabile di persone, è invece troppo spesso trascurato e lasciato nell’ombra…

Fonti

Articolo scritto il 09/01/2021 da Cannarella Rossella

NDF: Conoscere è meglio che ignorare...

Notizie dal Fronte è una redazione giornalistica il cui scopo è informare, senza alcun filtro, su ciò che realmente accade al di fuori dei confini sicuri delle nostre case. Notizie dal Fronte, quindi, vuole essere una finestra che si affaccia nei luoghi più oscuri del mondo, lì dove la guerra e il terrorismo seminano vittime innocenti fra i cristiani, dove antiche sette meditano piani diabolici per imporre il loro predominio, dove vengono progettati vaccini e armi di distruzione di massa allo scopo di ridurre la popolazione mondiale, dove vengono inventate complicate teorie per giustificare la nascita della Terra e dell’uomo e dove si usano la musica e i principali mezzi di comunicazione per inserire messaggi subliminali al fine di far apparire “normale” questa realtà che, ormai, di “normale” conserva ben poco…

Tutti gli articoli di Notizie dal Fronte

“Jesus loves me”? Messaggio da censurare, bambina punita negli USA

Articolo scritto il 23/02/2021

Uno dei temi di questa settimana è un argomento molto delicato, già trattato nelle precedenti puntate di Missione Paradiso Live, che ha visto e continua a vedere protagonisti, e vittime, persone ordinarie, esponenti di associazioni religiose, ospiti di programmi TV ed esponenti politici, tra i quali capi di Stato: la censura.

LEGGI L'ARTICOLO

Dalla moda alla formazione d’identità: Céline Dion e la sua linea di abbigliamento genderless

Articolo scritto il 11/02/2021

Nel 2018 la famosa cantante Céline Dion si è fatta promotrice di una nuova moda per bambini, entrando in collaborazione con il brand NUNUNU. La sua missione è quella di non condizionare i bambini sin dalla nascita con i classici completini rosa per le femminucce e azzurro per i maschietti, ma di lasciare che loro scelgano cosa vogliono essere, definendo questo un atto d’amore. Ma lo è davvero? È la cosa migliore che possiamo fare per i nostri figli?

LEGGI L'ARTICOLO

WORLD ECONOMIC FORUM: Confermata l'agenda di DAVOS per il 2021

Articolo scritto il 06/02/2021

“L'Agenda di Davos è una mobilitazione pionieristica di leader globali per dare forma ai principi, alle politiche e ai partenariati necessari in questo nuovo e stimolante contesto. È essenziale che i leader di ogni ceto sociale lavorino insieme virtualmente per un futuro più inclusivo, coeso e sostenibile il prima possibile nel 2021” (sito del World Economic Forum, fondazione "senza fini di lucro" nata nel 1971 per iniziativa dell'economista ed accademico Klaus Schwab).

LEGGI L'ARTICOLO

Chi è Lady Gaga, la pop star che Biden ha scelto per cantare l’inno nazionale americano?

Articolo scritto il 03/02/2021

Joe Biden ha giurato da 46° presidente degli Stati Uniti in una giornata di festa a Washington, celebrata da grandi star della musica come Jennifer Lopez e Lady Gaga, che ha intonato l'inno americano. Ma chi sono le icone che il neo presidente ha scelto per l’Inauguration Day? Analizziamo nello specifico la pop star Lady Gaga.

LEGGI L'ARTICOLO

Resistere per non diventare orrore: intervista a Diego Fusaro

Articolo scritto il 16/01/2021

Ospite di Enzo incontro a Missione Paradiso Live, il noto filosofo scrittore e opinionista Diego Fusaro ci regala alcune chiavi di lettura sui fatti recenti, cercando di mettere meglio a fuoco i prossimi scenari futuri.

LEGGI L'ARTICOLO

Political Correctness e censure: quali sono i limiti?

Articolo scritto il 14/01/2021

Che cosa significa "politically correct" o, in italiano, "politicamente corretto"? Quando e, soprattutto, perché nacque quello che può essere definito un vero e proprio orientamento ideologico e culturale? Dalle primordiali cause che spinsero i pionieri del politically correct ad applicare tale concetto, quali sono invece oggi i contesti in cui si sente parlare più spesso di estremo rispetto verso il prossimo, dunque di "atteggiamento politicamente corretto"?

LEGGI L'ARTICOLO

Persecuzione dei cristiani nel mondo: dalle origini fino ad ora

Articolo scritto il 09/01/2021

La persecuzione dei cristiani ha origini molto antiche, non si è mai fermata e prosegue tutt’ora. 

LEGGI L'ARTICOLO

Illuminati e Nuovo Ordine Mondiale: quali sono i loro obiettivi?

Articolo scritto il 29/12/2020

Ormai si parla sempre più e sempre più apertamente di "Illuminati" e "Nuovo Ordine Mondiale" come di qualcosa di cui si conosce bene l'esistenza, ma non altrettanto bene la forma e le modalità. Quali sono gli obiettivi di coloro che stanno, ormai palesemente ma per vie traverse e occulte, cercando di stabilire un Nuovo Ordine Mondiale? Come costoro stanno proponendo e raggiungendo i loro obiettivi?

LEGGI L'ARTICOLO

Enciclica "Fratelli tutti": Papa Bergoglio tra buonismo e contraddizioni

Articolo scritto il 22/12/2020

È ormai un pensiero comune quello che la Chiesa cattolica, insieme al Pontefice Papa Bergoglio, stia oltrepassando alcuni limiti teologici e stia rivoluzionando dei principi cristiani. La nuova Enciclica “Fratelli tutti” di Papa Bergoglio sta delineando alcuni di questi fattori. Si tratta di cambiamenti che diventano vere e proprie rivoluzioni, ma che spesso sfociano in contraddizioni e minano i fondamenti della Chiesa: la Bibbia e Cristo.

LEGGI L'ARTICOLO

CommonPass: sicurezza o minaccia?

Articolo scritto il 05/12/2020

Tra le poche certezze che ci sono durante la pandemia, si va sempre più concretizzando il cosiddetto ''Passaporto Sanitario Digitale'' o “CommonPass”, necessario per poter ritornare a viaggiare. 

LEGGI L'ARTICOLO

Trump e la censura: da che Tweet viene la predica!

Articolo scritto il 04/12/2020

L’illusione di poter esprimere la propria opinione nell’infinito calderone della libertà di espressione, dove ognuno è libero di dire ciò che vuole, spesso mal interpretando quello che gli altri pensano o arrogandosi il diritto di censurare, condividere solo in parte o modificare le reali informazioni.

LEGGI L'ARTICOLO

Vendita di materiale pornografico e violenza sulle donne: il ricavo economico vale forse più della vita umana?

Articolo scritto il 25/11/2020

Il 25 novembre è stata istituita dall’ONU la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. I dati mostrano che circa 88 donne al giorno (pari ad una ogni 15 minuti) sono vittime di violenza. Sembra esserci una connessione stretta tra il consumo di materiale pornografico, spesso contenente scene di violenza fisica o verbale, e gli episodi di violenza. Il motivo per cui non vengano prese misure restrittive contro la vendita e il consumo di materiale pornografico non è noto. Il ricavo economico vale forse più della vita delle vittime?

LEGGI L'ARTICOLO

Email:info@missioneparadiso.it - Tel: +39 339 758 7177

© 2012 - 2021 Missione Paradiso

Questo sito fa utilizzo di cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.