Il Suo amore ti cambia per sempre
Leggi le storie

Vite trasformate

Sandra Aiello

Frequento Missione Paradiso da un po’ di tempo e la testimonianza che voglio condividere con voi riguarda una predicazione del 14 Agosto del 2016, relativa al significato e all’importanza delle offerte e della decima, così come ne parla la Bibbia.

Quel giorno non mi fu possibile offrire nulla, perché mio figlio faceva dei capricci, così dovetti trascorrere del tempo con lui fuori dalla sala; quando rientrai, nel mezzo della predicazione, sentii come una voce parlarmi e dirmi:

“Ogni giorno mi ringrazi per tutto ciò che ti ho dato. Mi ringrazi per tuo figlio”. Ed io, dentro di me, risposi che era così. “Quindi tuo figlio è mio, se te l’ho dato io”, continuò la voce. “Sì”, dissi io, dentro di me. “E anche il tuo lavoro è mio, perché te l’ho dato io”, continuò. “Allora, di conseguenza, anche quello che hai in questo momento nel portafoglio è mio..”.

Sapevo che si trattava di qualcosa di soprannaturale, di una rivelazione da parte di Dio, e il mio cuore iniziò a battere all’impazzata. Presi tutto quello che avevo nel portafoglio in quel momento, circa €15.54, se non ricordo male; presi anche il centesimo più piccolo, presi mio figlio, che era con gli altri bambini fuori, e, tenendolo in braccio con “tutto” quello che avevo, andai a fare l’offerta. In quel momento combattei anche con la timidezza, perché per me non è facile farmi notare da tutti; preferisco, di solito, stare al mio posto, dove è difficile notarmi, ma quel giorno scesi lo stesso durante la predicazione, attraversando tutta la sala.

L’apostolo mi accarezzò la testa mentre stavo tornando al posto insieme a mio figlio; in quel momento sentii tanto calore e tanto affetto.

Qualche giorno dopo, il 26 agosto, a lavoro, durante la pausa, andai ad effettuare un prelievo al bancomat. I colleghi prima di me avevano prelevato senza problemi, ma quando toccò a me, dopo aver selezionato la cifra che mi serviva, il bancomat mi tornò indietro la carta. Questo avvenne per due volte. In quel momento passò un collega che non avevo mai visto prima, che mi disse che mi conveniva controllare online se il bancomat segnasse lo stesso il prelievo mai avvenuto.

Mi ritrovai nel panico, pensando di aver terminato il denaro che mi sarebbe dovuto bastare per tutto il mese, senza capire come. Nello spogliatoio controllai col cellulare e vidi che, oltre ai miei soldi c’era un bonifico a mio favore di circa € 1557 versato il 17/08/2016!

Pensai che ci fosse stato un errore e che lo stipendio di qualcun altro fosse stato erroneamente versato sul mio conto, in quanto non mi aspettavo alcun bonifico, rimborso o altro. Il mio stipendio, inoltre, è nettamente inferiore alla cifra che mi era stata versata e lo ricevo i primi giorni del mese, e non a metà o alla fine.

Allora Dio mi riportò in mente la predicazione del pastore e quello che avevo provato quel giorno; dentro di me risentii quella voce che diceva: “Io benedico chi mi benedice”.

Aspettai un paio di giorni per vedere se il bonifico venisse ritirato e quando mi accorsi che ciò non avveniva, andai in banca; il direttore mi disse che era tutto in regola. Con la voce “accrediti vari”, con cui mi era stato fatto il bonifico, non si poteva inoltre risalire a chi lo avesse fatto e quale fosse la causa.

Io so, però, che Dio mi ha benedetto, tornandomi 1000 volte più di ciò che avevo restituito a Lui tre giorni dopo la mia offerta! Il Signore, infatti, non fa niente a caso!

Gloria a Dio!

Le nostre storie

Bryan Vasquez

Prima ero cieco, ma oggi ci vedo, perchè appartengo a Gesù e voglio conoscerLo sempre di più! 

LEGGI LA STORIA

Piero Spanò

Ho conosciuto l'amore di Gesù Cristo e ho deciso di seguirLo. Da quel momento la mia vita è cambiata.

LEGGI LA STORIA

Ricardo e Ariadny

Sperimentavamo la fedeltà di Dio, perchè nulla ci mancava: il Signore provvedeva sempre a noi.

LEGGI LA STORIA

Silvia Pennisi

Nella mia disperazione ho gridato a Dio, e Lui mi ha totalmente liberato dalla depressione. Ora mi sento viva.

LEGGI LA STORIA

Linda e Salvo

Io e mio marito siamo stati separati in casa per circa 4 anni, ma oggi ci amiamo più di prima!

LEGGI LA STORIA

Patrizia Zammataro

Capii che nessun santo, rosario o il purgatorio potevano darmi certezze e identità. Solo grazie a Gesù sono Figlia di Dio!

LEGGI LA STORIA

Andrea Caudullo

Prendevo ansiolitici, antidepressivi e cercavo di alleviare il dolore. Dopo aver conosciuto Gesù, non ho più bisogno di nulla!

LEGGI LA STORIA

Silvio Cortese

Prima indossavo una maschera ma Dio mi ha dato una nuova identità e ora vivo con la sicurezza che accanto a me c’è Gesù, che mi protegge e mi guida.

LEGGI LA STORIA

Sandra Aiello

Dio mi ha benedetto tornandomi 1000 volte più di ciò che avevo restituito a Lui

LEGGI LA STORIA

Angelo Scuto

Per i medici sarebbe stato già un miracolo se fossi riuscito a superare la notte. Mia mamma disse che, nel nome di Gesù, non sarebbe mai accaduto.

LEGGI LA STORIA

Giuseppe e Rosaria

Ci sentivamo in colpa per ciò che abbiamo fatto nella nostra vita, ma Dio non ci ha mai accusato, anzi ci ha da subito fatti sentire amati! 

LEGGI LA STORIA

Samuele e Giada Piacentini

Il dottore si accorse di un polipo molto grande che non mi avrebbe mai permesso di rimanere incinta. Ma contro ogni previsione, sono rimasta incinta di Carlotta. Dio è grande!

LEGGI LA STORIA

Enza Amatori

Avevo una bella famiglia e il lavoro non mancava, ma nonostante ciò sentivo sempre di essere smarrita

LEGGI LA STORIA

Ignazio e Sonia

Ero arrabbiato con Dio e la mia amarezza stava distruggendo la nostra famiglia, ma la verità è che Lui è l'unico che risana e libera da ogni afflizione.

LEGGI LA STORIA

Giuseppe Giardino

Chiesi a Dio una prova della Sua esistenza e gli promisi che lo avrei seguito se fosse riuscito a farmi uscire dalla malavita.

LEGGI LA STORIA

Email:info@missioneparadiso.it - Tel: +39 339 758 7177

© 2012 - 2019 Missione Paradiso

Questo sito fa utilizzo di cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.