Notizie dal Fronte

Il restroscena dell'omosessualità secondo Giorgio Ponte

Uno degli ospiti che ha caratterizzato la serata di Missione Paradiso Live del 20/07/2020 è stato lo scrittore Giorgio Ponte. Egli ha raggiunto la sua popolarità grazie all'autopubblicazione del libro "Io sto con Marta", in seguito editato dalla Mondadori per il grande successo avuto nel 2014. Un altro aspetto che ha contraddistinto la sua notorietà, è stato il fatto di considerarsi di tendenza omosessuale, sottolineando però di non definirsi omosessuale o gay, quindi contrapponendosi alla più diffusa e comune ideologia omosessualista che considera questa scelta come una forma nuova d'identità, innata e libera.

Giorgio Ponte ha condiviso con noi la sua testimonianza, la sua vita e le sue scelte. Lo scrittore ha raccontato di essere cresciuto in una situazione familiare particolarmente travagliata, poiché i suoi punti di riferimento erano solo figure femminili e il padre era fondamentalmente assente. Questo scenario ha indotto Giorgio a rifugiarsi in fantasie dove lui prendeva le forme di una principessa da dover essere salvata, cominciando di fatto a provare attrazione per uomini dello stesso sesso, tra l'altro anche più grandi, subendo anche degli abusi in età adolescenziale. Lo scrittore ha testimoniato che in seguito la fede è stata quella che ha fatto luce sul suo vissuto e sulle scelte che aveva intrapreso, iniziando così un cammino introspettivo di consapevolezza, riconoscendo l'omosessualità o l'attrazione per persone dello stesso sesso non come un'identità ma piuttosto come il suo esatto opposto, in quanto essa rappresenterebbe il sintomo di un vissuto infantile difficile, privo di amore. Ecco perchè Giorgio Ponte nella fede ha ritrovato quell'Amore vero di cui Cristo parla, e non quello sessualizzato di una relazione. 

Questa posizione controtendente ha suscitato fortissime critiche (sopratutto dai partiti arcigay e dalle comunità LGBT) che sono sfociate in insulti e violenze, denotando una mancanza di rispetto della libertà di pensiero. Giorgio Ponte, infatti, ha sostenuto che le influenze mediatiche, quindi anche politiche, vogliono imporre un unico pensiero, trasmettendo l'idea che "il diverso" sia minaccioso e cattivo, alimentando così odio e divisione. Il Ddl Zan e Scalfarotto rappresenta un'azione tipo dell'influenza mediatica, politica e sociale, in quanto essa farebbe leva sulla necessità di una legge specifica per il dilagare incontrollato di violenza  e soprusi, e farebbe leva su un continuo stato di frustrazione degli omosessuali, quando in realtà i deputati Zan e Scalfarotto sono ben poco preoccupati del benessere degli omosessuali, ma piuttosto sono preoccupati a portare avanti questo progetto più per interessi di natura economica, in quanto l'approvazione di questo Ddl dà il via a grossi finanziamenti e investimenti per le comunità e i partiti arcigay, di cui loro stessi ne fanno parte. Secondo lo scrittore Ponte «una ferita interiorizzata ha convinto che il mondo lì fuori fosse tutto uguale e l'attivismo gay alimenta questa bugia [...] ma non è così. L'unico modo per alimentare questa bugia è tappare la bocca a tutti quanti, e al contrario, l'unico modo per scoprire che fuori c'è un mondo di fratelli che ti ama, che non ti giudica per le tue fragilità, perchè è fragile come te, anche se ha una manifestazione diversa della stessa ferita, l'unico modo è entrare in relazione autentica e smettere di avere paura, invece una legge di questo tipo non lo fa.»

Giorgio Ponte, inoltre, ha enfatizzato che il pensiero cristiano non giudica e non odia gli omosessuali. L'omosessualità in sè, intesa come il sentirsi attratti dallo stesso sesso, non è peccato ma è la condizione per cui si può essere tentati, rischiando quindi di peccare. Lo scrittore ha raccontato di essersi sentito graziato perchè nel suo percorso ha incontrato persone di fede che lo hanno fatto sentire amato e lo hanno guidato ad osservarsi e a considerare cosa sia l'amore quello vero e completo, decidendo di non "praticare" l'omosessualità in quanto "palliativo", ma praticare piuttosto l'Amore di Cristo. Ponte, infatti, ha detto: «se tu ami dell'Amore di Cristo cioè se ami l'altro per la libertà dell'altro e la sua vita, per dare la vita all'altro, nessuna chiesa ti dirà che è sbagliato, il punto è capire che quello è l'Amore di Cristo, non l'amore romantico ecc... se tu ami un altro uomo di quell'amore, non c'è bisogno che ci vai a letto».

Insomma Giorgio Ponte ha voluto dire, attraverso la sua vita stessa e le sue esperienze, che la vera libertà non è fare necessariamente tutto quello che si vuole, ma piuttosto comprendere realmente se stessi, accettando le proprie debolezze per trasformarle. Egli ha avvisato di non cadere nell'inganno delle leggi liberticide che minano la libertà di tutti, sfruttando le ferite e i disagi delle persone per raggiungere scopi lontani da un vero altruismo, alimentando solamente un odio sempre più dilagante e una divisione sempre più netta. Giorgio Ponte ha concluso e invitato a credere veramente nella libertà di pensiero, nella libertà dell'essere diversi e a credere nell'Amore vero di Gesù Cristo.

Fonti

 

Articolo scritto il 24/07/2020 da Rapisarda Miriam

NDF: Conoscere è meglio che ignorare...

Notizie dal Fronte è una redazione giornalistica il cui scopo è informare, senza alcun filtro, su ciò che realmente accade al di fuori dei confini sicuri delle nostre case. Notizie dal Fronte, quindi, vuole essere una finestra che si affaccia nei luoghi più oscuri del mondo, lì dove la guerra e il terrorismo seminano vittime innocenti fra i cristiani, dove antiche sette meditano piani diabolici per imporre il loro predominio, dove vengono progettati vaccini e armi di distruzione di massa allo scopo di ridurre la popolazione mondiale, dove vengono inventate complicate teorie per giustificare la nascita della Terra e dell’uomo e dove si usano la musica e i principali mezzi di comunicazione per inserire messaggi subliminali al fine di far apparire “normale” questa realtà che, ormai, di “normale” conserva ben poco…

Tutti gli articoli di Notizie dal Fronte

Kyoto scaccia Kyoto

Articolo scritto il 02/09/2021

È già in atto la nuova grande emergenza che cambierà per sempre le nostre vite e che non avrà soluzioni ma solo toppe da raggiungere. Una serie di enormi reazioni a catena incontrollabili stanno già investendo il pianeta, trasformandolo di giorno in giorno in un sistema diverso da quello creato. Ma chi sarà a pagarne maggiormente il conto?

LEGGI L'ARTICOLO

La Bibbia: uno strumento efficace per combattere il disturbo post-traumatico da stress

Articolo scritto il 15/06/2021

Secondo uno studio condotto negli Stati Uniti, la lettura della Bibbia aiuterebbe a ridurre il disturbo post-traumatico da stress nei carcerati!

LEGGI L'ARTICOLO

Monsignor Viganò e la nuova dittatura: dichiarazioni da censura per YouTube

Articolo scritto il 07/06/2021

Le affermazioni decise e nette di monsignor Viganò, arcivescovo cattolico ed “ambasciatore” del Papa negli Stati Uniti, non sono adeguate per YouTube. Ancora una volta la libertà di espressione viene bandita, considerata pericolosa e inadeguata. C’è da chiedersi, dunque, dove finisce la prudenza e dove inizia, invece, la dittatura? 

LEGGI L'ARTICOLO

The Day After Tomorrow

Articolo scritto il 21/05/2021

Raccontiamo una storia stupefacente e al tempo stesso inquietante che ha per protagonista il dr. Richard Day, un pediatra americano ai più sconosciuto, che in un incontro segreto avrebbe predetto con una precisione sconcertante alcuni fatti e indirizzi che vediamo compiersi oggi sotto i nostri occhi.

LEGGI L'ARTICOLO

GRAN MAESTRO DELLA MASSONERIA: "CHI GOVERNERÀ QUESTO MONDO?"

Articolo scritto il 04/05/2021

"Chi governerà questo mondo?" è la domanda, purtroppo non troppo frequente, che si pongono tutti coloro che, con "occhio attento", stanno guardando all'evoluzione di una società ormai totalmente globalizzata, non soffermandosi esclusivamente sugli avvenimenti di "oggi" bensì ponendo maggiore interesse su quali saranno le conseguenze, non proprio incoraggianti, degli avvenimenti stessi.

LEGGI L'ARTICOLO

MAOMETTO, DALL’INFERNO AL “PARADISO”

Articolo scritto il 16/04/2021

Dante Alighieri, uno degli scrittori più amati e studiati non solo nel nostro Paese, è ritenuto il padre della lingua italiana. Tuttavia, al poeta fiorentino ultimamente sono state rivolte non poche critiche. Centro dell'attenzione delle ultime settimane è stata la sua più grande opera, la Divina Commedia, la quale, dopo secoli, viene per la prima volta sottoposta a delle modifiche. Maometto, uno dei dannati presenti nella I Cantica, viene infatti rimosso dall'Inferno dantesco per rispettare gli islamici e non andare contro le minoranze religiose.

LEGGI L'ARTICOLO

Due piedi nella fossa

Articolo scritto il 14/04/2021

Il rapper americano Lil Nas X ha donato la sua immagine per promuovere e vendere scarpe Nike modificate in una versione da satanista al passo coi tempi… 

LEGGI L'ARTICOLO

Affittasi corpi per rivoluzioni comodiste

Articolo scritto il 19/03/2021

Quando la sofferenza nel corpo e nella mente non basta, ci pensa il Festival di Sanremo a calpestare anche le anime e le emozioni degli italiani, mascherando prevaricazioni e persecuzioni in necessario progresso.

LEGGI L'ARTICOLO

Gender: censurati nomi di giocattoli che violano il politically correct

Articolo scritto il 12/03/2021

Da decenni, il mondo dei cartoni animati accompagna milioni di bambini durante la loro infanzia. Senza alcun condizionamento, pregiudizio, deviazione, forzatura, è sempre stato meraviglioso vedere come alcuni cartoni siano sempre riusciti a far sognare tantissimi bambini, permettendogli di immedesimarsi nelle avventure dei protagonisti dei loro cartoni preferiti e dare libero sfogo alla propria immaginazione. Anche il mondo fantastico dei cartoni animati, però, sta incontrando i primi ostacoli, posti dal politically correct, in tema "gender".

LEGGI L'ARTICOLO

Astana (Kazakistan): la capitale esoterica del 21° secolo

Articolo scritto il 09/03/2021

Astana, capitale del Kazakistan, rinominata come “Nur-Sultan”, presenta al suo interno numerosi edifici, la cui architettura e geometria ricorda il simbolismo esoterico-satanico

LEGGI L'ARTICOLO

Cina, la potenza mondiale che si erge come nuovo modello. Cosa comporta per il resto del mondo?

Articolo scritto il 05/03/2021

Tra gli obiettivi del Nuovo Ordine Mondiale c’è quello di creare un'unica mentalità e quella cinese sembra essere perfetta.

LEGGI L'ARTICOLO

“Jesus loves me”? Messaggio da censurare, bambina punita negli USA

Articolo scritto il 23/02/2021

Uno dei temi di questa settimana è un argomento molto delicato, già trattato nelle precedenti puntate di Missione Paradiso Live, che ha visto e continua a vedere protagonisti, e vittime, persone ordinarie, esponenti di associazioni religiose, ospiti di programmi TV ed esponenti politici, tra i quali capi di Stato: la censura.

LEGGI L'ARTICOLO

Email:info@missioneparadiso.it - Tel: +39 095 883 2064

© 2012 - 2021 Missione Paradiso

Questo sito fa utilizzo di cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.